Home Notizie Un sito perchè...
Un sito perchè... PDF Stampa E-mail
Scritto da Redazione   
Sabato 13 Novembre 2010 12:32

PERCHE' UN SITO?

Si è voluto realizzare il sito perchè ci si è resi conto che in una parrocchia così vasta e popolosa ( la più popolosa della Diocesi) mancava  un mezzo efficace per riuscire a comunicare potenzialmente con tutti.

Esistono il passaparola e gli avvisi stampati sui foglietti, ma raggiungono solo chi partecipa alle celebrazioni o agli incontri.

Esiste fin dagli albori della parrocchia il bollettino informativo "Nuova Comunità" che raggiunge tutte le famiglie grazie alla distribuzione porta a porta ad  opera di volontari ma esce  una o due volte all'anno e non può essere quindi tempestivo e puntuale.

Il sito Internet è invece accessibile a tutti coloro che possiedono un computer ed una connessione al web.

Il rischio è che  molti anziani non avvezzi all'uso del computer possano sentirsi  tagliati fuori,  ma ricodiamo che il sito non sarà comunque l'unica fonte di comunicazione, resteranno le altre che ci sforzeremo di mantenere e migliorare.

Ci sembrava però gusto essere presenti con uno altro strumento che di fatto può raggiungere chiunque anche chi normalmente non frequenti ma voglia informazioni o,a nche  solo per curiosità, si chieda cosa succede in Parrocchia.

 

SCOPI DEL SITO

Primo scopo del sito è dunque quello di essere strumento di informazione per TUTTI partecipi o meno della vita della comunità, in ossequio alla missione della Chiesa di raggiungere tutti col proprio messaggio di salvezza.

Un secondo scopo è quello di consentire all'interno della Comunità di fruire di informazioni su quello che succede :

A che ora sono le  S.Messe?

Mio figlio ha l'incontro di catechismo questa settimana?

Quali sono le attività dell'Oratorio?

A queste domande può dare una risposta il sito con un semplice click.

Il terzo scopo è quello di consentire una conoscenza ed una interazione reciproca tra i gruppi operanti in parrocchia.

Sembrerà forse strano a chi vede dall'esterno, ma chi opera in comunità, stante la notevole quantità di fronti aperti (grazie a Dio!) non sempre sa cosa fanno gli altri, col rischio di agire ognuno per proprio conto magari pestandosi i piedi per la contemporaneità di certe iniziative e dell'uso dei locali.

Il sito dovrebbe quindi consentire un miglior funzionamento pratico delle attività e anche una maggior comunione se ciascuno si rende conto di cosa fanno gli altri, magari in altri settori ma col medesimo fine e la stessa buona volontà.

Non è escluso che il farsi conoscere possa attirare anche altre persone che possano dare generosamente il proprio contributo alle attività dei gruppi se sanno come operano   e a chi eventualmente rivolgersi.

UN SITO "APERTO"

Definiamo  il nostro sito come "aperto" nel senso che chi vuole, previo accreditamento, può accedere al sito e scrivere. Abbiamo fatto una scelta ben precisa : quella di non avere un sito cui possa mettere mano un solo responsabile in quanto rischierebbe di morire poco dopo per la mancanza di tempo nel tenerlo aggiornato.

Noi auspichiamo che ogni sezione e categoria del nostro sito abbia un referente-responsabile che a nome del proprio gruppo possa accedere al sito, previo poche semplici nozioni di base, e comunicare a tutti cosa fa il suo gruppo, cosa si propone, che appuntamenti ha, di cosa ha bisogno.

Ciò comporta indubbiamente un piccolo sforzo in quanto si deve essere attenti all'attività e sapere trasmettere all'esterno ciò che si fa.

Chiediamo quindi un piccolo sacrificio aggiuntivo a persone già  impegnate ma  non esitiamo a definire questo impegno una testimonianza preziosa utile almeno quanto il tempo speso nell'attività cui ci si è dedicati.

La comunicazione specie nella nostra società, multimediale e tuttavia sempre più stordita e distratta,  è basilare per i motivi di cui sopra, non lasciamoci sfuggire di mano questa occasione!

 

REDAZIONE

Dal punto di vista tecnico il sito è gestito da un Amministratore che lo configura, può intervenire sulla struttura e forma del sito (es. posizione articoli, caratteri, contenuti speciali ...) e ne è in qualche modo il custode.

Vi sono poi diversi livelli di collaborazione: in sostanza, inizialmente chi vuole collaborare sarà un autore cioè una persona che può scrivere gli articoli. Gli “articoli” sono tutti i contenuti delle varie sezioni del sito: in pratica tutto ciò che si vede nella parte centrale delle varie pagine. E’ possibile inserire testo, immagini, link, filmati, documenti, ecc. Sarà poi l'amministratore ( o altri secondo la scala gerarchica che segue ) che ne confermerà la pubblicazione e, nel caso, potrà apportare le opportune modifiche.

Oltre l'amministratore, dal livello più basso al più alto si distinguono:

L'autore che ha la possibilità di creare gli articoli

L'editore che ha la possibilità di creare gli articoli e di modificarli

Il  pubblicatore che ha la possibilità di creare gli articoli, di modificarli e di pubblicarli.

Ciò consente una sorta di filtro per cui non chiunque può pubblicare  nè pubblicare  ciò che vuole.

Ciò non equivale ad  una censura ma è una forma di rispetto per chi il sito gestisce e per chi lo frequenta al fine di evitare spiacevoli inconvenienti.

Si chiede quindi la disponibilità di molte persone a partecipare a questa " redazione virtuale" in cui  partendo  dal livello base, acquisita dimestichezza ed affidabilità si può migliorare il proprio livello di collaborazione.

 

PROSPETTIVE FUTURE...

In una fase successiva, ossia se il sito sarà funzionale per quanto riguarda almeno la parte di informazione, si potrà pensare anche ad un uso formativo del sito, già in embrione nella parte relativa alle letture della Messa e al loro commento.

Si potrebbero realizzare una serie di approfondimenti sulla catechesi, sulla liturgia, sull'attualità  realizzando magari delle discussioni on line ( leggi forum) per discutere diversi argomenti. In questo modo il sito potrebbe davvero realizzare lo scopo di essere strumento di comunicazione anche con chi è più lontano ma, tramite l'anonimato che lo strumento concede, potrebbe cercare un contatto che altrimenti potrebbe essergli più difficoltoso.

Chiaramente questo è un aspetto futuribile, legato soprattutto alla disponibilità delle persone a credere in questo mezzo e alla voglia di dedicargli tempo comprendendo che non è tempo perso ma può essere un metodo nuovo ed efficace di ribadire quelle Verità in cui crediamo e di cui dobbiamo farci testimoni agli altri.

 

...CON UN PIEDE NEL PASSATO

Crediamo infine che il tema della comunicazione non vada circoscritto ai mezzi tecnici: la comunicazione si fa soprattutto incontrando le persone e parlando con loro.

Per cui il sito, come altri strumenti non è che un mezzo per arrivare alla persona e non è fine a se stesso per far vedere quanto siamo bravi e quante cose facciamo.

Per questo motivo è necessaria la disponibilità di tutti ad aprirsi per conoscersi e crescere come comunità, ma anche la collaborazione di tanti ad essere antenne di quanto succede nel proprio caseggiato o condominio per farsi tramite tra il quartiere e la parrocchia di bisogni, richieste e sollecitazioni reciproche.

Ultimo aggiornamento Domenica 28 Novembre 2010 13:24
 
Banner
Copyright © 2017 www.parrocchiamariaimmacolata.org. Tutti i diritti riservati.
Joomla! è un software libero rilasciato sotto licenza GNU/GPL.